Home Regolamento Gallery Contatti dove siamo
Home
Regolamento
Gallery
Contatti
dove siamo
Moto Club
calendario gare
Campionato Italiano Trial - Pollein - 10-05-2015
 
Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattateci, ci piacerebbe sentire da voi che ne pensate.

 
  1. ACCESSO ALLE ZONE DI ALLENAMENTO.

I trialisti che vorranno accedere alle zone di allenamento autorizzate dovranno:

  • iscriversi al Moto Club
  • firmare una sottoscrizione per accettazione

  • munirsi di un pettorale identificativo;

  • prendere visione del presente regolamento.

Coloro che si alleneranno nelle zone autorizzate senza pettorale potranno essere allontanati o multati da chi di competenza.

Coloro che si alleneranno in zone non autorizzate sia che siano muniti di pettorale potranno essere multati da chi di competenza. (multa o sequestro della moto)

In caso di emanazione di decreti di grave pericolosità di incendi la suddetta area di allenamento non potrà essere utilizzata fino al cessato pericolo d’incendio.

  1. I PETTORALI

Ogni pettorale corrisponderà ad un nome e questo per poter riconoscere eventuali piloti che girano in zone non autorizzate oppure che rechino danni all'ambiente.

L’elenco dei piloti verrà strasmesso sia al Corpo Forestale responsabile del territorio che all’Amministrazione Comunale.

Il pettorale dovrà essere restituito alla fine di ogni anno all'organizzazione in ordine e pulito.

In caso di smarrimento oppure se viene rovinato il pilota dovrà versare all'organizzazione una quota pari al costo per il rifacimento del pettorale.

Il pettorale dovrà essere sempre indossato dal pilota durante gli allenamenti e dovrà assicurarsi che sia sempre ben visibile, sia davanti che dietro, il cambio o la mancanza del numero o la sostituzione comporta il ritiro immediato del stesso e quindi la revoca dell'autorizzazione a girare nelle zone di allenamento.

In caso che il pettorale venga ceduto ad un altro pilota il possessore dello stesso sarà direttamente responsabile delle sue azioni e gli potrà essere tolto il pettorale stesso.

  1. DOVERI DEI PILOTI.

Il pilota dovrà indossare durante gli allenamenti un casco a l'abbigliamento tecnico più opportuno per la propria sicurezza.

Il pilota che decide di allenarsi in dette zone dovrà sempre rispettare oltre il suddetto regolamento la legge regionale n° 17 del 22 aprile 1985, il "Codice della strada" D.lgs 30 Aprile 1992 n° 285 ed le altre disposizioni e norme in materia di circolazione di veicoli a motore, essendo personalmente responsabile sia penalmente che civilmente di ogni propria azione commessa durante all'allenamento.

Il pilota si impegna ad adottare un comportamento ecologico cioè:

  • non abbandonare i rifiuti nelle zone di allenamento, nelle vie di accesso alle suddette e nell'ambiente circostante;

  • non disperdere benzine, oli, liquidi vari che potrebbero inquinare l'ambiente;

  • non tagliare alberi o rovinare la vegetazione circostante;

  • pulire dalle sterpaglie le zone di allenamento in collaborazione con gli altri piloti.

Ogni pilota munito di pettorale si impegna a far rispettare tale regolamento a tutti i piloti in modo tale da poter continuare ad allenarsi nelle zone autorizzate.

  1. REVOCA DEL PERMESSO DI ALLENARSI NELLE ZONE AUTORIZZATE.

Se il pilota verrà colto da chi di competenza, o da altri piloti muniti di pettorale, in uno dei seguenti comportamenti potrà essere privato del pettorale e quindi dell'autorizzazione di girare nelle zone autorizzate:

- girare senza pettorale

- girare al di fuori delle zone autorizzate

- recare danni all'ambiente

  • il mancato rispetto di tale regolamento.

  • non far rispettare agli altri il regolamento.

  • non fa rispettare l’obbligo di indossare il pettorale a chi ne fosse sprovvisto

  1. DIVIETI

Il pilota firmando la sottoscrizione non potrà in alcun caso, salvo richiesta ed autorizzazione dell’Associazione Amici del Trial:

  • Organizzare gare di qualsiasi genere e livello

  • Organizzare allenamenti/scuole di Motoclub, Team, Squadre, Associazioni, Società ed a privati ecc..

  • Rappresentare o parlare in nome dell’Associazione se prima non ha preso accordi con il Presidente o vice Presidente dell’Associazione stessa.

In caso che si verificasse uno dei sopra elencati divieti, verrà tolto immediatamente il pettorale e quindi l’autorizzazione di girare nella zona di allenamento.

  1. RESPONSABILITA' E DANNI.

Ogni pilota e personalmente responsabile dei danni di qualsiasi natura arrecati nel corso degli allenamenti o da altra persona che agisce per suo conto.

In caso di incidente di qualsiasi natura che avvenga nelle zone di allenamento autorizzate il pilota non potrà in nessun caso rivalersi su l'amministrazione pubblica, ne sull'organizzazione ma ne sarà personalmente responsabile.

I piloti minorenni dovranno essere sempre accompagnata da una persona maggiorenne che ne sarà personalmente responsabile.


Site Map